Vacanza nella bianca neve della Val di Sole

Trentino Alto Adige

Attraversata dal torrente Noce, la Val di Sole rappresenta una delle mete sciistiche più ambite dagli amanti della neve. Le abbondanti e ripetute nevicate ricoprono le piste offrendo la possibilità di sciare su una neve ottimale. La Val di Sole è infatti la zona dove si riscontrano precipitazioni fra le più frequenti e abbondanti dell’arco alpino.
La Val di Sole è situata nell’estremità nord-occidentale del Trentino, tra il Lago di Garda e l’Alto Adige, estendendosi dal Passo del Tonale (Lombardia) fino all’imbocco della Valle di Non. E’ circondata da gruppi montuosi fra i più famosi delle Alpi, il Brenta, l´Adamello, la Presanella e l´Ortles-Cevedale, che con la loro imponenza creano scenari mozzafiato fatti di ghiacciai e nevi perenni, che digradano arditi su imponenti masse rocciose lasciando il posto ad una vegetazione rigogliosa fatta di fitti boschi, che scende a valle dove si estendono ampi campi coltivati.
Una parte del territorio della valle fa parte del Parco Nazionale dello Stelvio a Nord e del Parco Naturale Adamello Brenta a Sud. Una natura incontaminata tutta da scoprire attraverso le escursioni organizzate dal Parco nazionale dello Stelvio. Passeggiate di un’intera o mezza giornata nella magia di una neve ancora intatta, in cui le orme degli animali sono testimonianza della vita che pervade i boschi. Nel Parco diversi animali trovano un habitat ideale: cervi, caprioli, camosci, stambecchi, volpi, scoiattoli, ermellini, galli cedroni, e le maestose aquile. Durante la stagione invernale il parco si rivela un’ottima opportunità escursionistica sia per gli amanti dello sci escursionismo e dello sci alpinismo, sia per chi preferisce percorrere a piedi i fondovalle. IL Parco Naturale Adamello Brenta è caratterizzato da un’estrema varietà di paesaggi, dovuta alla dualità geologica che lo contraddistingue: graniti su un versante e dolomia sull’altro, con un’escurione altimetrica notevole che dalle imponenti vette di 3000 metri scende fino a fondovalle. Il periodo ideale per visitarlo è la primavera.
Le piste più ambite della Val di Sole che ogni anno attirano sulla neve migliaia di turisti sono la vicina Madonna di Campiglio, Folgarida, Marilleva, Peio e Passo del Tonale . Madonna di Campiglio è oggi uno dei luoghi più eleganti e noti dello sci (circa 90 km di piste di sci alpino), tra estese abetaie dominate dalle cime delle Dolomiti di Brenta. Folgarida è una tranquilla località circondata dal verde,visitata ogni anno dagli amanti degli sport invernali che allo stesso tempo vogliono godersi un periodo di pace e relax. Marilleva si sviluppa su due poli: Marilleva 1400 (da dove si dipartono tutti gli impianti verso Folgarida e Madonna di Campiglio) e Marilleva 900 situata in fondo valle, tra abeti e larici, vicino a Mezzana che si trova ai margini del bosco. Marilleva 900 è posta a valle, lungo il torrente Noce.
La stazione offre moderne strutture ricreative e sportive, Marilleva 1400 inserita nello splendido scenario delle Dolomiti di Brenta che le fanno da suggestiva cornice, e Mezzana, grazioso paesino di montagna, situato a pochi chilometri di distanza da tutti i maggiori centri della valle, sono autentiche oasi nel cuore delle Alpi. La stazione sciistica di Pejo è apprezzata per il modo in cui gli impianti di risalita riescono a convivere in sintonia col Parco Nazionale dello Stelvio, ma anche per il suo stabilimento termale. Dalla Fonte Alpina sgorga un'ottima acqua oligominerale, che si differenzia in due tipologie utilizzate per diverse terapie. Il nuovo Centro termale oltre alla possibilità di cure termali, comprende piscina, palestra, teatro, e sala congressi, e numerose escursioni organizzate alla scoperta del Parco. Il Passo del Tonale è un anfiteatro naturale aperto e panoramico che va dai 1884 ai 3100 metri di quota. Stazione turistica sia invernale che estiva offre la possibilità di sciare tutto l’anno, grazie al ghiacciaio Presena ed ai modernissimi impianti di neve programmata. E’ una delle prime stazioni turistiche dell’arco alpino ad aprire gli impianti e una delle ultime a chiuderli.
Ma nell’ampio fondovalle della Val di Sole si trovano altri numerosi piccoli borghi d’attrazione turistica, tra cui Caldes, Cavizzana, Commezzadura, Croviana, Dimaro, Malè, Monclassico, Ossana, Pellizzano, Rabbi con il suo centro termale rinomato per le sue acque bicarbonato-alcaline ad alto contenuto di anidride carbonica, ferro ed altri oligoelementi, Terzolas e Vermiglio. E’ da segnalare per gli amanti dell’arte la chiesa gotico-rinascimentale dedicata alla Natività di Maria Vergine nel paese di Pellizzano, il cui interno conserva il più antico ciclo bascheniano di affreschi (1470).
E per i turisti della Val di Sole c’è anche un mondo di sapori tutti da scoprire. La cucina tipica della Val di Sole è una cucina semplice, come in generale la cucina tipica del Trentino. I piatti tipici di questa zona nascono dalla combinazione di alcuni prodotti coltivati, e dei prodotti derivati dall’allevamento, latte, burro, formaggi, accanto alle carni d’allevamento si cucina la selvaggina accompagnata ed esaltata dai sapori e dagli aromi del bosco. Piatti tipici da non perdere sono: gli strangolapreti, gli gnocchi di comede, i capellazzi, i monchi, i canéderli, polenta con selvaggina, formaggio nostrano, funghi, tortei de patate, carne salada, le minestre d’orzo e di fregoloti; e fra i dolci: la torta di fregoloti, la torta di carote, e il classico strudel di mele. Non di meno si può evitare di addentrarsi con curiosità nel profumato mondo dei vini Trentini: Teroldego Rotaliano, Marzemino, Schiava, Lagrein, Traminer aromatico, Sauvignon e tantissimi altri vini pregiati da scoprire e assaporare.
Ottimi sono i collegamenti sia stradali che ferroviari per raggiungere le località turistiche della Val di Sole.
Siti da visitare:
http://www.valdisole.net
http://www.valdisole.it
http://www.valledisole.com
http://www.trentino.to

Offerte e last minute per vacanze in Trentino


Pubblicato: 08/01/2005 Letto: 9573 volte