Le Tre Cime di Lavaredo e Misurina

Auronzo di Cadore, Veneto

Il paradiso degli sport invernali. Le Tre Cime di Lavaredo appartengono alla catena delle Dolomiti di Sesto e dominano la Val Rienza a ridosso del confine tra la provincia di Belluno e l’Alta Val Pusteria.
Le cosiddette Tre cime rappresentano un vero e proprio monumento in pietra da ammirare, fotografare e.. scalare! Sono costituite dalle vette: Grande (2,999 metri), Ovest (2,973 metri) e Piccola (2,857 metri); oltre ad una dozzina di creste meno elevate.

E’ possibile arrivare alle Tre Cime percorrendo la strada panoramica a pedaggio che da Misurina conduce al rifugio Auronzo, provvisto anche di numerosi parcheggi per auto, camper e pullman.
Il percorso più suggestivo ed affascinante, però, è quello da affrontare a piedi partendo da Auronzo, percorrendo la Val Marzon ed attraversando il Vallon di Lavaredo, tra laghetti montani e paesaggi da brivido.
I punti panoramici più noti si trovano in corrispondenza della Val di Landro, del Rifugio Auronzo, del Rifugio Antonio Locatelli, del Monte Piana a Misurina, della Torre di Toblin e del Monte Paterno.

Durante la Prima Guerra Mondiale le Tre Cime funsero da fronte di guerra, come testimoniato dalle trincee, le gallerie e gli acquartieramenti disseminati in tutta la zona. Escludendo la parentesi degli anni della guerra queste eleganti vette dolomitiche sono sempre state un punto di riferimento per gli alpinisti, gli escursionisti e gli scalatori di tutta Europa, a partire dalla metà del XIX secolo.

Le “Tre dita di Dolomio” sono una meta imprescindibile per gli amanti degli sport invernali e non, tanto quanto la località di Misurina, situata a meno di 10 km dalle tre cime.

Misurina, la “Perla del Cadore”, è una frazione di Auronzo che sorge a ridosso del Lago Misurina, in uno scenario estremamente romantico e seducente, tra fitti boschi ed imponenti cime dolomitiche.
Ad est del lago si trovano gli impianti di risalita: una seggiovia ed uno skilift, che conducono sulla vetta del Monte Piana (2,324 m s.l.m.).
Le piste percorribili sono 5, tre rosse, una nera ed una blu e in totale vi sono 15 km di piste per lo sci di fondo e 11 km per lo sci alpino.
Oltre allo sci, nel piccolo comprensorio si possono sperimentare anche l’escursionismo, lo scialpinismo e la ciaspolata.

Misurina è la località adatta per gli amanti della montagna che al caos dei grandi caroselli preferiscono ambienti più raccolti, perfetti per le famiglie con bambini e per le coppie di ogni età.
Da qui, inoltre, si possono raggiungere in brevissimo tempo le località di Cortina d’Ampezzo e San Vito, accessibili con uno skipass unico, il cui prezzo si aggiro intorno ai 35 euro giornalieri.

[ Autore: Ilaria Frapiccini ] Pubblicato: 14/02/2013 Letto: 2354 volte