Itinerari ed eventi di primavera in Umbria

Umbria

Arte, enogastronomia, svago e rievocazioni storiche. L’Umbria è un susseguirsi di paesaggi naturali intervallati da piccoli borghi arroccati su colline ricoperte di viti ed ulivi. Il periodo migliore per visitare questa regione dunque è, senza dubbio, la primavera, quando il verde dei dolci pendii umbri si fa più intenso e nuova linfa pervade le distese in fiore oltre che gli animi di tutti noi.

Gli eventi che si tengono tra aprile e giugno nei borghi più caratteristici dell’Umbria sono numerosi ed estremamente affascinanti.

Si inizia con il Cantamaggio, che ha luogo a Terni dal 30 aprile al primo maggio. Durante la notte dell’ultimo giorno di aprile i giovani “maggiaioli” girano per le strade della città cantando stornelli e seguendo una sfilata di carri allegorici che annuncia il ritorno della primavera.

Il Festival Internazionale del Giornalismo si terrà, invece, a Perugia dal 30/04 al 04/05 e consiste in una serie di incontri, dibattiti, interviste, presentazioni di libri, mostre e workshop basati su giornalismo e media.

La Fioritura di Castelluccio di Norcia avviene ogni primavera nei mesi di maggio e giugno. In questo periodo il Pian Grande si trasforma in una tavolozza di colori, uno spettacolare arcobaleno che lascia senza fiato.

Ad Assisi dall’08 al 10 maggio si terrà il Calendimaggio, una festa dedicata alla primavera in cui le due Parti nelle quali è divisa la città (la Nobilissima Parte de Sopra e la Magnifica Parte de Sotto) si sfidano tra cortei in costume, scene recitate ed esibizioni musicali.

Ogni anno il 15 maggio la cittadina di Gubbio si riempie di turisti in occasione della Festa dei Ceri di Gubbio, un evento dedicato al patrono della città: Sant’Ubaldo Baldassini. Tre colonne di legno coronate dalle statue di Sant'Ubaldo, San Giorgio e Sant'Antonio Abate, vengono portate in spalla dai “ceraioli” in un’avvincente corsa lungo i vicoli del centro storico.

Il 24 e 25 maggio si terrà, nelle Terre del Sagrantino, “Cantine Aperte”, la manifestazione che permette di visitare cantine, vigneti e di poter gustare gli ottimi vini prodotti dalle più importanti aziende enologiche umbre.

La Giostra della Quintana avrà luogo a Foligno tra il 13 ed il 15 giugno. Il momento più emozionante della manifestazione è la giostra, ovvero una gara a cavallo che rievoca avvincenti tradizioni barocche. Molti sono, inoltre, gli eventi gastronomici e culturali che ruotano attorno alla giostra, primo fra tutti il corteo storico in costume.

Il Mercato delle Gaite a Bevagna (19-29/06) consiste nel ricreare botteghe artigiane del medioevo lungo i vicoli della cittadina: canapai, vasai, tintori, vetrai e fabbri realizzano oggetti ai passanti mostrando le antiche tecniche tipiche del medioevo. All’interno delle taverne è possibile gustare piatti preparati secondo le ricette umbre originali.

Le infiorate di Spello avranno luogo il 21 e 22 giugno. In occasione del Corpus Domini (nona domenica dopo la Pasqua) gli “infioratori” realizzano veri e propri quadri floreali lungo le vie del borgo di Spello. Il risultato è un percorso di circa 1,5 km caratterizzato dall’alternarsi di oltre sessanta diversi tappeti di fiori.

[ Autore: Ilaria Frapiccini ] Pubblicato: 30/04/2014 Letto: 3984 volte