L’eredità di benedetto croce del xxi secolo

Mosca, Ul.mjastitskaja, 20
Conferenze
Dal
Al
In occasione dei 150 anni dalla nascita di Benedetto Croce l’Istituto Italiano di Cultura di Mosca insieme con la Facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università Nazionale di Ricerca della “Scuola superiore di Economia” di Mosca organizzano un convegno italo-russo dedicato ad uno dei più significativi pensatori del Novecento.
La conferenza “L’eredità di Benedetto Croce del XXI secolo” si svolgerà presso la “Scuola Superiore di Economia” (ul.Mjastitskaja, 20, Mosca) il 26 e il 27 maggio con la partecipazione di studiosi italiani e russi e si pone come compito di esaminare un ampio ventaglio di tematiche legate alla valutazione dell’eredità del pensiero di Benedetto Croce nel contesto contemporaneo
Parlare di Benedetto Croce oggi non si può limitandosi all’Italia della prima metà del secolo scorso, centro della sua meditazione, e si deve allargare lo sguardo all’intera Europa che fu lo spazio spirituale del suo pensiero. Non si può considerare Croce come un capitolo della storia della filosofia soltanto, poichè egli esercitò la sua riflessione anche nelle sfere della ricerca storica, dell’analisi letteraria, della teoria politica, lasciando in tutti questi campi forti segni della sua presenza. Non si può neppure, infine, fare di Croce semplicemente una delle menti più acute del liberalismo perchè per lui il liberalismo non era un partito politico tra gli altri o non era questo soltanto, ma costituiva un atteggiamento globale dello spirito. Nè si deve fare di lui un’icona , bensì, applicando a lui i criteri storicistici di cui fu maestro, vederlo anche nei suoi limiti e nelle sue contraddizioni.
Dall’Italia è prevista la partecipazione del Prof. Paolo Bonetti, filosofo e politico morale, nel cui intervento dal titolo “Croce e l’etica laica dell’opera” si darà una lettura del carattere integralmente laico della religiosità crociana; del Prof. Corrado Ocone (Luiss di Roma) che delineerà il pensiero di Croce nel contesto della filosofia contemporanea; della Prof.ssa Rosalia Peluso (Università Federico II di Napoli), curatrice de “Il Lessico crociano. Un breviario filosofico-politico per il futuro”, un progetto editoriale intrapreso nel 2013, quando alcuni dei più autorevoli studiosi italiani e stranieri e una nuova generazione di interpreti di Croce sono stati invitati Rosalia Peluso a redigere un piccolo essenziale “lessico” concettuale del pensiero crociano. Sarà inoltre letto l’intervento del Prof. Giuseppe Bedeschi “Dalla fede della razionalità della storia all’angoscia dell’Anticristo che è in noi”, scritto appositamente per la conferenza crociana. Tra gli interventi degli studiosi russi si segnalano quello della Prof.ssa Irina Lagutina “Croce e Thomas Mann: il problema dell’Umanesimo negli anni Trenta” e del Prof. Timofej Dmitriev sul “Liberalismo etico di Croce” nel quale si porrà l’accento sulla concezione del liberalismo non solo come pratica socio economica o politica, ma anche come fondamentale ideale morale di modernità.


[ Autore: ... ] Data pubblicazione: 24/05/2016 Letto: 327 volte



Eventi OnDemand Ricevi gratuitamente i nuovi eventi nella tua email!

Email Regione evento