Il volo polimerico- giornata del contemporaneo amaci

Milano, Via carlo farini 59
Arte e Cultura
Dal
Al
Il Gruppo P+
in occasione della Giornata del Contemporaneo AMACI
presenta

IL VOLO POLIMERICO
mostra a cura di Michela Ongaretti

14-15 OTTOBRE 2017
Studio Santaseveso, Via Carlo Farini 59, 20159 Milano
Tram 2 e 4, MM3 Maciachini

La seconda volta di Studio Santaseveso alla Giornata del Contemporaneo di Amaci.
Dopo l’inaugurazione della location lo scorso anno, sabato 14 ottobre il Gruppo P+, composto dagli artisti Antonio Marciano e Simona Santaseveso, presenterà un’opera monumentale composta dai polimeri forniti dall’azienda Gesiplast.

L’ensemble di artisti è dedicato a dare una personale visione del materiale polimerico, puro o miscelato. I risultati eterogenei provengono dallo stesso input ad alterare in libertà e a seconda delle potenzialità i singoli o composti materiali, per trasformarli in opere d’arte, sia che essi siano un supporto o la principale parte compositiva e scultorea.
Nell’anno che ha visto le celebrazioni per i 750 anni dalla nascita di Giotto, Amaci richiama l’attenzione sul tema del “pane quotidiano” rappresentato nell’immagine guida di Liliana Moro che accompagnerà la manifestazione autunnale.
P+ dichiara i polimeri sono il nostro pane quotidiano! L’insieme di materiali che ha caratterizzato gli anni del boom economico, è entrato democraticamente nelle case di tutti in virtù della sua versatilità ed economicità, impiegata in diversi ambiti, dai complementi d’arredo alle stoviglie nelle cucine di tutto il mondo. Prima esploso nella sua popolarità, poi demonizzato con il risveglio di una coscienza ecologista, ritorna oggi in auge quando, alla luce dello sviluppo tecnologico riguardo al suo riciclo e recupero, mantiene il suo valore di praticità e leggerezza nel design contemporaneo. I polimeri sono materiali che rappresentano la modernità, proprio come Giotto aveva anticipato il Rinascimento in una visione più razionale della rappresentazione spaziale.
La grande ambizione di P+, anche solo per due giorni, è quella di poter unificare in un lavoro a dieci mani, la modernità della leggerezza, con un tributo al grande pittore toscano, alle origini della cultura umanistica.

L’angelo è una componente figurativa e simbolica essenziale nell’opera di Giotto. Per antonomasia etereo, è rappresentato con grandi ali anche quando non è in volo, reminiscenza della sua natura divina. In una versione contemporanea rimane solo il suo attributo principale che gli permette di innalzarsi nello spazio sidereo.

PERFORMANCE E MUSICA AD HOC
Il percorso in penombra della mostra, rischiarato solo da una fila di candele sarà accompagnato da musica composta ad hoc ed eseguita per la Giornata del Contemporaneo Amaci. Artefici della componente sonora del progetto saranno i musicisti della band di musica elettronica The GrOOming, suggerendo l’atmosfera raccolta e di suspence avvertibili nella sala deidcata all’opera d’arte. Dal buio alla ricerca di luce, dal suono flebile al più risonante, per poter indossare una leggerezza delicata e forte.

GESIPLAST NUOVO MECENATE
La mostra è il risultato della collaborazione di Studio Santaseveso e del gruppo P+ con l’azienda Gesiplast con gli Ing. Paolo e Gerardo De Luca, che come un mecenate contemporaneo ha supportato gli artisti mettendo a disposizione il materiale costitutivo delle opere realizzate. Ma non solo: la metamorfosi di un prodotto trasformato dall’idea creativa è stata possibile grazie all’utilizzo del laboratorio e dei macchinari di Gesiplast, un esempio di come il mondo dell’industria e quello dell’Arte possano congiungersi verso un obiettivo comune.



[ Autore: Michela Ongaretti ] Data pubblicazione: 09/10/2017 Letto: 63 volte

Prezzo: Gratis

Eventi OnDemand Ricevi gratuitamente i nuovi eventi nella tua email!

Email Regione evento