Segni / installazione di land art sul carso

Gorizia, Lago di doberdo
Arte e Cultura
Dal
Al
Due monumentali segni rossi, dalle forme spigolose, nei quali si condensa la vocazione di un territorio:
è così che l’opera di Joshua Cesa rende visibile un frammento di quel precario con ne con l’Est che lungo i secoli ha diviso le popolazioni stanziate lungo la frontiera, anche costringendole, a seguito delle due guerre mondiali, ad assumere identità imposte arbitrariamente.

L’installazione sorge nel cuore del Carso goriziano, nella riserva naturale dei laghi di Doberdò. Realizzata in tessuto – e perciò destinata a consumarsi gradualmente – riprende i cromatismi del paesaggio circostante, caratterizzato dal cespuglio della foiarola, cui è legata una signi cativa memoria storica: si crede che le sue rosse foglie autunnali siano il sangue dei caduti che riaf ora dall’altopiano.

L’opera sarà visibile da diverse prospettive, più o meno ravvicinate, favorendo così la percezione dei movimenti del con ne. Durante le visite guidate (disponibili gratuitamente ogni domenica) sarà possibile sperimentare anche la visione dall’interno, accedendo ai terreni dell'installazione.

Sabato 20 ottobre, alle ore 11.30, l'evento di inaugurazione dell'opera, con una visita guidata in anteprima / per ulteriori info www.bsidewar.org/segni


[ Autore: IoDeposito ] Data pubblicazione: 28/09/2018 Letto: 194 volte

Prezzo: Gratuito

Eventi OnDemand Ricevi gratuitamente i nuovi eventi nella tua email!

Email Regione evento