Viaggiare in Botswana

Botswana

Il Delta dell'Okavango è uno dei più estesi sistemi idrici interni del mondo. Le sue sorgenti partono dalle alture occidentali dell'Angola, che insieme a numerosi affluenti formano il fiume Cubango, che giunge in Namibia col nome di Kavango e finalmente entra in Botswana, dove prende il nome di Okavango.
Milioni di anni fa l'Okavango scorreva fino ad un lago interno chiamato lago Makgadikgadi, ora divenuto la distesa desertica di Magkadikgadi Pans. L'attività tettonica e le faglie interruppero il corso del fiume causando l'odierna stagnazione che oggi forma il Delta. Questo ha creato un unico sistema di acque che supporta un ecosistema di fauna e flora, al posto di quella che sarebbe stata la savana arida del Kalahari.
Le piene del Delta iniziano con le piogge in Angola, che vanno da ottobre ad aprile, e giungono ai confini fra Namibia e Botswana in dicembre per raggiungere la parte meridionale del Delta a Maun a metà luglio, impiegando così quasi nove mesi dall'estremità settentrionale a quella meridionale. Questa lenta fase di piena è dovuta alla mancanza di dislivello del Delta, solo 60 metri in 450 chilometri. Alla fine della sua corsa, il delta si esaurisce nel Kalahari, tramite il fiume Boteti e l'evaporazione del 95% dell'acqua rimasta.
Durante la fase di picco della piena, l'area del Delta si espande fino a 16.000 chilometri quadrati, ritornando a circa 9.000 chilometri quadrati nei periodi di secca. Col movimento delle acque all'interno del Delta, si muovono gli animali, e si accentrano ai sempre ai nuovi bordi alluvionali da maggio a ottobre.
L'ambiente del delta, ha una grandissima popolazione di fauna diversa e specifica dell'area. A coccodrilli, Lechwe rossi, sitatunga, elefanti, licaoni, bufali, gru, jacana si sommano i mammiferi e gli uccelli più comuni. Il miglior periodo per i safari fotografici va da maggio a ottobre, quando la vita animale è concentrata intorno alle aree alluvionali e la vegetazione è divenuta secca, il periodo migliore per il bird watching è invece durante la stagione delle piogge da novembre ad aprile nel momento in cui le popolazioni di uccelli migratori fanno ritorno e le piante sono verdie in fiore

Pubblicato: 08/02/2015 Letto: 1410 volte