La grotta del peccato originale - Matera

Basilicata

La Cripta del Peccato Originale si apre nella porzione superiore della parete che limita la profonda incisione del torrente Gravina di Picciano in agro di Matera. L'ipogeo assume una eccezionale importanza sia per la presenza di alghe rosa e di rudiste, che per il vasto ciclo pittorico.
Il cosiddetto "Pittore dei Fiori di Matera", ha infatti steso sulla parete destra della grotta naturale il racconto biblico della creazione del giorno e delle tenebre, di Adamo ed Eva, della tentazione di Eva e dell'offerta del frutto proibito ad Adamo.
Le tre absidi ricavate nella nuda roccia sono poi illuminate da tre importanti triarchie rappresentanti gli Apostoli con S. Pietro in primo piano, gli Arcangeli con al centro san Michele e la Vergine Regina che domina la scena tra due sante.
La chiesa rupestre pu˛ essere datata al secolo XI.

3397523636

[ Autore: GIOVANNI RICCIARDI ] Pubblicato: 20/09/2005 Letto: 6060 volte