Bernina Express – Il trenino rosso del Bernina

Lombardia

Viaggio a bordo del ‘treno più bello del mondo’. Al confine tra Italia e Svizzera, tra la provincia di Sondrio ed il Canton Grigioni, ogni giorno passa sferragliando uno speciale trenino tutto rosso che collega le stazioni di Tirano e Saint Moritz attraversando, in circa due ore, gole profondissime, ponti sospesi in aria, curve mozzafiato, viadotti in pietra, pendii scoscesi, sinuose gallerie e passi montani perennemente innevati, è il famoso Bernina Express.

Questa linea ferroviaria della Ferrovia Retica è stata inaugurata nel 1910 e nel 2008 è stata riconosciuta come patrimonio dell’umanità UNESCO per il fascino dei luoghi che si possono ammirare attraverso i finestrini del treno… un treno unico nel suo genere!

Il percorso è lungo circa sessanta chilometri e corre attraverso aree molto varie e suggestive. Dalla Valtellina, infatti, si inerpica sempre più in alto fino a raggiungere i 2256 metri di altitudine del passo del Bernina per poi ridiscendere verso Saint Moritz.
Le zone attraversate dal trenino sono l’Engadina, la Valtellina, la Val Poschiavo ed il Canton Grigioni; le fermate sono, dunque: Tirano; Campocologno; Campascio; Brusio; Miralago – Le Prese; Poschiavo; Cavaglia; Alp Grum; Ospizio Bernina; Lagalb – Diavolezza; Morteratsch; Pontresina; Muottas Muragl; Celerina e Saint Moritz.

Nasi schiacciati contro i finestrini quando, come per magia, compaiono davanti agli occhi dei fortunati passeggeri il viadotto Landwasser, i laghetti alpini, le gallerie elicoidali fra Bergün e Preda, l'Ospizio Bernina, l'Alp Grüm, il Piz Palù, i ghiacciai del Morteratsch e Diavolezza, Poschiavo, il viadotto circolare di Brusio, le vigne della Valtellina, il bosco di Pontresina o i tipici pascoli svizzeri.

Il viaggio sul Bernina Express può essere sperimentato in ogni stagione, ed ogni periodo dell’anno regala alle varie tratte colori e panorami che meritano di essere ammirati e fotografati. Inoltre, si può intraprendere il viaggio in uno o più giorni quindi trascorrere week end e ponti sostando per poche ore o per qualche notte nelle aree più suggestive.
Doverose sono una breve sosta al suggestivo centro di Bormio, una visita a Livigno, una gita all’Alpe Grüm per ammirare la montagna che disegna il profilo di Pinocchio, una camminata nel borgo di Poschiavo o tra le viuzze di Pontresina e da lì, infine, un’escursione al celebre ghiacciaio del Morteratsch che in breve tempo e con facilità permette di raggiungere la bocca del ghiacciaio.

Viaggiare a bordo del trenino rosso è un’esperienza davvero indimenticabile, capace di dissuadere chi non ama i treni, di incantare grandi e piccini, di far sperimentare ai più curiosi un viaggio degno di questo nome e non una semplice vacanza.

Per info e prenotazioni:
www.bernina-express.com

[ Autore: Ilaria Frapiccini ] Pubblicato: 12/03/2012 Letto: 4442 volte