WeekEnd sul Lago di Como

Como, Lombardia

a passeggio lungo il lago Lariano. Il Lago di Como è uno dei due rami, insieme al Lago di Lecco, in cui si divide il Lago Lario, alle pendici delle Alpi.
Il tratto che va da Como a Lecco, passando per Bellagio è una delle zone paesaggistiche più suggestive del lago. Qui l’uomo ha saputo insediarsi in modo straordinario nella natura rigogliosa che ricopre le rive, realizzando costruzioni sontuose ed eleganti allo stesso tempo e contribuendo ad aumentare il fascino del paesaggio. Questa zona racchiude una gran varietà di panorami, da quello alpino a quello lacustre, dalla vallata alle colline e offre in questo modo diverse tipologie di soggiorno turistico. La bellezza di questi posti ha conquistato poeti, scrittori, registi, e personaggi famosi.

La città di Como è racchiusa fra le colline e il lago. E’ una cittadina tranquilla ed è piacevole passeggiare nel suo centro storico, ricco di monumenti medioevali. Il Duomo è esempio di arte gotica con la sua facciata su cui scultura e architettura si intrecciano in modo stupefacente. In alto si erge la cupola settecentesca di Juvarra. Sulla stessa piazza si trova il Broletto, costruzione anch’essa gotica con facciata decorata con marmi policromi e affiancata dalla torre del comune; della stessa epoca è anche la chiesa di S.Agostino all’imbocco di Via Torno. Oltre al centro storico meritano una visita le ville di Como, fra cui la più celebre è Villa Olmo, di impianto neoclassico, costruita fra il 1782 e il 1797 e oggi adibita a sede di manifestazioni culturali, di convegni e di mostre d'arte.

Proprio sul culmine dei due rami del lago si trova Bellagio, cittadina anch’essa famosa per le sue ville e anche per la sua atmosfera romantica. I suoi scorci sul lago, i suoi panorami, i suoi graziosi angoli, i vicoli misteriosi portano il visitatore ad indugiare fra le sue stradine.
Le ville più conosciute sono Villa Serbelloni e Villa Melzi. La prima si trova in posizione panoramica sul lago ed è circondata da un parco con grotte. La villa ha uno dei più bei parchi del Lago di Como, pieno di piante secolari, in particolare di ulivi e cipressi, ma ha anche di rare piante esotiche; all’interno del parco si trovano resti di mura medioevali e i ruderi di una chiesa romanica. Villa Melzi, costruita nell’Ottocento, è circondata da lussureggianti giardini pieni di piante esotiche dove stupende azalee e rododendri si alternano a magnifiche statue. L’edificio comprende anche una cappella e un piccolo museo.

Continuando lungo la strada che costeggia il lago si arriva a Lecco. Una strada panoramica , un susseguirsi di tornanti a strapiombo sul lago, in una natura rigogliosa e praticamente incontaminata.
Lecco è una cittadina tranquilla e a misura d’uomo. Passeggiando per il suo centro storico si respira un’atmosfera di tranquillità. Lungo le vie ci sono vecchie botteghe che si aprono sotto porticati di palazzi antichi. Lecco è stata resa famosa da Alessandro Manzoni ne “ I Promessi Sposi”, ambientato proprio nei quartieri e nei dintorni della cittadina. A Lecco si trova anche Villa Manzoni, appartenuta alla famiglia dello scrittore e oggi sede del Museo Manzoniano.

Il lago di Como insieme ai suoi suggestivi panorami ed eleganti scorci naturali e le sue bellissime ville incastonate fra il verde rigoglioso e la natura incontaminata, attirano ogni anno migliaia di turisti italiani e stranieri affascinati dal luogo.

Pubblicato: 02/04/2006 Letto: 24972 volte