Pasqua sul Lago di Bolsena

Viterbo, Lazio

Due giorni di relax e divertimento. In una valle circondata da panorami mozzafiato, colline lussureggianti ed argentei uliveti si estende il Lago di Bolsena, interamente situato in provincia di Viterbo, ma molto vicino sia alla Toscana che all'Umbria.

Bolsena è il più grande lago vulcanico d'Europa, con i suoi 113,5 km² ed è il quinto lago più grande d’Italia. Grazie all’attività vulcanica, oltre al lago, si sono formate anche due isolette: Martana e Bisentina; quest’ultima è la più grande ed è la sola a poter essere visitata (Martana è un’isola privata) tramite i traghetti che partono da Bolsena e Capodimonte.

Le attrattive offerte da questa zona sono di tipo naturalistico, ambientale, storico, archeologico e culturale. Il lago, infatti, è celebre per la flora e la fauna che vi si possono ammirare, ma anche per i resti delle civiltà che si sono avvicendate su questo territorio.
Il passaggio dell’uomo preistorico è testimoniato, ad esempio, da numerose tracce risalenti al neolitico, all’età del bronzo e all’età del ferro.
Mentre i centri villanoviani più rilevanti, che divennero successivamente etruschi, sono Visentium (Bisenzio), due chilometri ad ovest di Capodimonte, e Velzna che sarà prima Volsinii e poi Bolsena.
Dopo il passaggio di Etruschi, Romani e Barbari, in epoca più recente l’area fu amministrata dalla nobile famiglia Farnese che fecero edificare numerosi edifici ed in particolare la Rocca Farnese di Capodimonte.

Numerosi sono i musei che possono essere visitati nella zona: il Museo Territoriale del Lago di Bolsena a Bolsena, il Museo del Fiore ad Acquapendente, il Museo Civico Farnese “F. Rittatore Vonwiller”, il Museo del costume Farnesiano a Gradoli, il Museo Civico Archeologico e delle Tradizioni Popolari a Grotte di Castro, il Museo della Preistoria della Tuscia e della Rocca Farnese a Valentano, ecc.

I centri abitati che incorniciano il Lago di Bolsena e che meritano di essere visitati, sono molto frequentati soprattutto nei mesi più caldi dell’anno e offrono un’ottima scelta di strutture ricettive come camping, affittacamere, case vacanze ed agriturismi.
Partendo da Bolsena e proseguendo in senso orario si possono ammirare le località di: Bolsena (che ha dato il nome al lago), Montefiascone (nota per i suoi panorami sul lago), Marta (con il suo attivissimo porto), Capodimonte (suggestiva per la sua posizione sporgente verso il cuore del lago), Valentano (con i suoi panorami a 360°), Gradoli (sorta a ridosso di uno sperone tufaceo), Grotte di Castro (testimonianza dell’epoca medioevale) ed infine San Lorenzo Nuovo (con il suo impianto tipico settecentesco).

Le coste del lago sono basse e sabbiose, la colorazione scura della sabbia si deve alle sue origini vulcaniche, e vi sono numerose spiagge, anche attrezzate . La costa è molto varia, caratterizzata a tratti da penisole, da baie e da piccoli promontori, mentre alle spalle dei lidi si estendono oliveti, piccoli boschi di querce e castagneti.

Meteo permettendo sul Lago di Bolsena si possono esercitare la vela, il windsurf, lo sci acquatico, la pesca e grazie alla limpidezza delle sue acque, totalmente balneabili, vi si possono effettuare anche delle immersioni. Di notevole interesse è il sito villanoviano del Gran Carro sepolto in fondo al lago, a circa 100 metri dalla costa orientale e a 5 metri di profondità.
Lungolago si trovano numerose piste ciclabili che permettono di effettuare lunghe pedalate in bicicletta e rilassanti passeggiate alla scoperta di panorami mozzafiato.

Cerca una struttura ricettiva:
http://www.viagginrete-it.it/ricezione.asp?strutture=Viterbo

[ Autore: Ilaria Frapiccini ] Pubblicato: 18/03/2013 Letto: 2389 volte