Vacanze di fine estate a Maratea, la Perla del Tirreno

Maratea, Basilicata

La costa tirrenica della Basilicata. L’unico tratto di costa della Basilicata ad affacciarsi sul Mar Tirreno è quello su cui sorgono le località di Acquafredda, Cersuta e la celebre Marina di Maratea.
Circa 32 km di costa variegata e sorprendente caratterizzati da insenature, grotte, anfratti, scogli e secche, visibili dalle innumerevoli terrazze panoramiche che punteggiano tutto il lungomare.

La costa di Maratea è alta e frastagliata, con ripidi pendii montuosi che si gettano a picco sul mare creando scorci di una bellezza impareggiabile. La varietà del paesaggio si riflette sulle spiagge di Maratea, alcune di sabbia bianca, altre di ciottoli e altre ancora di ghiaia fine, mentre l'acqua cristallina e profonda completa la fotografia di un litorale tra i più belli d’Italia.

La città, di impianto medievale, è sovrastata e vigilata dalla bianca Statua del Redentore alta circa 22 metri, dalla quale si può ammirare un panorama splendido, a 360°, che permette di intravedere persino l’isola di Stromboli.
Maratea Superiore è situata nella zona più elevata del comune, a picco sul mare, e rappresenta il vero fulcro della vita di Maratea, teatro di diverse manifestazioni estive, mentre Maratea Inferiore è la zona più moderna e si affaccia direttamente sul porto, antico borgo di pescatori, caratterizzato da vicoli e casette antiche, un luogo di ritrovo serale per i più giovani e pieno di ristoranti di pesce affacciati sul mare.
Maratea è anche detta “La Città delle 44 chiese” per le numerose chiese, cappelle e monasteri che ospita e che rappresentano un rilevante patrimonio artistico e religioso.

Alcune delle spiagge più belle di Maratea sono:
• Spiaggia di Acquafredda, situata nel punto più settentrionale della città, vicino alle Grotte del Gragone, ed è caratterizzata da scogli e da un mare limpidissimo.
• La Spiaggia d'u Nastru è la più bella della zona di Cersuta, divisa in spiaggia libera e spiaggia privata, nei pressi della Torre Apprezzami l’Asino.
• Spiaggia di Fiumicello tra l’Ogliastro e Punta Santavenere, nei pressi dello scoglio di Calicastro, è una lunghissima spiaggia di sabbia, tra le più attrezzate e frequentate.
• La spiaggetta del Porto di Maratea è immersa nel verde della macchia mediterranea ed il suo mare cristallino cela fondali alti e ricchi di flora e fauna. Attigua al porto la Spiaggetta di Maremorto o Darsena si estende al di sotto del promontorio su cui sorge la cinquecentesca torre Santavenere.
• Marina di Castrocucco. La spiaggia di Castrocucco è la più lunga del litorale, una distesa di sabbia finissima che si getta in un mare incontaminato e collegata tramite un sentiero alla Secca di Castrocucco, una piccolissima spiaggia di ciottoli dominata da un imponente promontorio roccioso.
• Punta Santavenere è senza dubbio una delle più pittoresche spiagge del litorale lucano, una terrazza a picco sul mare e incastonata tra le rocce.
• Marina di Maratea offre innumerevoli baie di impareggiabile bellezza come: la Spiaggia di Cala Jannita o Spiaggia Nera, la Spiaggia d’Illicini, la Spiaggia del Macarro, le tre Spiaggette: l'Abisso, Setteponti, Piedi del Cedro, la Spiaggia d'a scala, la Spiaggetta di Calaficarra, la Spiaggia del Porticeddu e la Spiaggetta di Valle d'Acqua.

Di fronte a Maratea, nel cuore del Golfo di Policastro, emerge l’isola di Santo Janni con i suoi 200 metri di lunghezza e riconosciuta come Sito di Interesse Comunitario per la sua fauna e per i suoi fondali che hanno custodito per secoli numerosissime anfore ed ancore di Età Romana. L’isola è idealmente collegata, da un gruppo di piccoli scogli, alla zona più caratteristica della Marina di Maratea, ovvero quello su cui sorgono le spiagge di Macarro, Cala Vecchia, Illicini, Spiaggia Nera, 'i Vranne, Funnicu Regiu e le grotte da' Sciabella e San Giorgio.

[ Autore: Ilaria Frapiccini ] Pubblicato: 21/08/2013 Letto: 3058 volte