Euro 2008 a Vienna

Vienna, Austria

Visitare l'Austria in occasione degli Europei di calcio. Da tempo è cominciata la caccia ai biglietti per le partite di Euro 2008 che si terranno in Austria e in Svizzera a partire dal 7/06 fino alla finale prevista per Domenica 29/06 2008. L'europeo austro-svizzero toccherà diverse città che apriranno le loro porte ai moltissimi tifosi e appassionati del calcio, mettendo a loro disposizione non solo le loro strutture ricettive, ma anche le loro attrattive turistiche. Sono 8 le città che ospiteranno le partite: Berna, Ginevra, Basilea e Zurigo in Svizzera, Vienna, Salisburgo, Innsbruck e Klagenfurt in Austria, dove si svolgerà la finale, ovvero nello stadio Ernst Happel di Vienna.

Lo stadio Ernst Happel del Prater fu inaugurato nel 1931 e durante tutti questi anni ha accolto diverse manifestazioni sportive di grande significato storico e anche eventi musicali di notevole rilievo ed è qui che il 29/06 si proclamerà nuovo campione europeo di calcio la squadra nazionale che segnerà il goal decisivo. In occasione dell'EURO 2008 è stata aumentata la capienza dello stadio fino a 51.000 spettatori, è stato creato un nuovo impianto di riscaldamento per il prato e sono state installate due video walls ultramoderne, inoltre sono stati potenziati i dispositivi di sicurezza dello stadio con diverse misure. Per chi non troverà posto all’interno dello stadio verrà allestita una fan zone centralissima lunga 1,2 chilometri che va da piazza del municipio alla Heldenplatz, lungo la Ringstrasse, una strada molto ampia che si snoda intorno al centro storico e lungo la quale si ergono importanti edifici pubblici, palazzi privati, piazze, parchi, monumenti ed eleganti caffè. In questo modo l’atmosfera di questo evento verrà estesa per le vie della città. Gli schermi disposti nella fan zone trasmetteranno tutte le 31 partite del campionato, così si potrà tifare e festeggiare anche assistendo ai programmi di intrattenimento che verranno trasmessi mentre il calcio riposa, tutti i giorni dalle 9 alle 24.

Per chi approfitterà degli europei di calcio per godere anche di qualche giorno di svago all’insegna della scoperta delle bellezze della città, Vienna offre la sua secolare e prestigiosa tradizione culturale, artistica e musicale insieme ai luoghi del divertimento. La città conserva tracce artistiche di diversi periodi storici dal medioevo, al barocco, allo stile liberty, fino agli esempi dell’arte più recente.
Si può cominciare dalla Vienna Asburgica con i suoi palazzi e le sue residenze imperiali, Hofburg ovvero il Palazzo Imperiale nel cuore di Vienna sede centrale del potere asburgico e residenza principale della dinastia, con accanto il Duomo di Santo Stefano uno degli edifici barocchi di maggior rilievo; Schönbrunn residenza estiva della casa imperiale e della Principessa Sissi; il museo a lei dedicato e ancora il museo dei mobili imperiali; il palazzo di Belvedere con il suo enorme giardino in cui sono esposte le stupende opere di Klimt, fra cui la più famosa Il Bacio; e fuori Vienna il palazzo delle feste imperiali Hof e poi un giro nel cielo alla scoperta di Vienna dall’alto sulla ruota storica del Prater, costruita nel 1897 e alta 65 m. circa.
Il Prater è un parco dei divertimenti e non solo. Risorto sulle ceneri dell’antico Wurstelprater che andò distrutto negli ultimi giorni della seconda guerra mondiale, offre più di 350 attrazioni, dalle classiche montagne russe ai nuovissimi intrattenimenti dedicati agli amanti dell’altissima velocità, dai giochi per piccoli ai divertimenti per adulti e poi ancora chioschi e ristoranti di alta cucina in cui vengono riproposti i tradizionali sapori di Vienna. E per chi ama coltivare anche l’intelletto e deliziare occhi e orecchie Vienna è il regno della musica e dell’arte, con i suoi musei in cui si possono ammirare stupende opere del Liberty Viennese, fra cui quelle di Klimt e Schiele, numerosi capolavori di artisti occidentali, fra cui Vermeer, Velazquez, Rubens, Van Dyck, Lucas Cranach, Van Ruysdael, Hamilton, Rembrandt, Dürer, Raffaello, Tiziano e Tintoretto, insieme alla collezione Bruegel più grande del mondo, le creazioni contemporanee del pittore Friedensreich Hundertwasser e per gli amanti del design il Mak, museo d’arte applicata e contemporanea. E poi la Vienna della musica classica, dell’Opera e dei concerti. In questa città sinonimo di musica sono vissuti e hanno creato il maggior numero di compositori al mondo e con i suoi teatri dell’Opera e i musei dedicati alla musica e ai suoi grandi protagonisti si completa l’atmosfera magica e coinvolgente respirata da chi partecipa anche solo per qualche giorno alla vita di Vienna.

Vienna e gli europei 2008 saranno un’esperienza indimenticabile per tutti coloro che vorranno esserci e condividere questo momento insieme agli amanti del calcio di tutta Europa, in uno scambio di emozioni che si diffonderà in ogni momento del giorno negli stadi, per le vie, nei locali e nei tanti luoghi stupendi di questa città.

Collegamenti utili:
http://www.wien.info/

Pubblicato: 25/05/2008 Letto: 6155 volte