Sperlonga fra tradizione e innovazione

Sperlonga, Lazio

Mare e relax. Una delle immagini più belle di Sperlonga e anche la più classica è sicuramente la vista del borgo dal basso, ovvero dalle spiaggie. Sperlonga è situata infatti su uno sperone roccioso che si erge nel Golfo di Gaeta dal Mar Tirreno. Antico borgo marinaro che si sviluppa intorno alla piazza principale, snodandosi verso il mare in un continuum di stretti vicoletti e ripide scalinate. Le case si appoggiano le une alle altre senza sosta, costruzioni in calce bianca unite tra loro, a volte da piccoli archi, in un susseguirsi di bianco squarciato solo a tratti dall’azzurro del cielo e del mare. L’atmosfera, dal sapore tipicamente mediterraneo, è suggestiva e romantica, ma allo stesso tempo familiare e spontanea. Nella piazza principale di Sperlonga convivono contemporaneamente caffé eleganti con banchi della frutta, e si incontrano persone di ogni età e appartenenza sociale, pur rimanendo un posto tranquillo, fuori dalla frenesia dei luoghi del divertimento ad ogni costo. A Sperlonga ci si può rilassare e concedersi un po’ di respiro dalle responsabilità e dagli impegni della vita quotidiana, riconoscendosi il lusso del tempo per guardarsi intorno ed ammirare un paesaggio incantato. Posto di villeggiatura esclusivo, particolarmente amato dai vip Sperlonga ha saputo rinnovarsi tenendosi al passo con i tempi e mantenendo allo stesso tempo un’atmosfera spontanea e autentica.

Sperlonga deve il suo nome alle grotte su cui è stata costruita, ovvero le numerose cavità naturali chiamate dai latini speluncae, tra cui quella utilizzata dall’imperatore Tiberio come scenografia ad effetto da inglobare alla sua villa sul mare. Anche se per la tradizione originariamente furono gli spartani a costruire in quell’area la mitica città di Amyclae, storicamente furono i Romani i primi a scoprire la bellezza di questo luogo posto tra Terracina e Gaeta. Furono infatti svariate le ville costruite in quell’epoca, ma sicuramente la più scenografica fu quella di Tiberio, che utilizzò la grotta per ricreare alcune scene del ciclo Omerico dell’Odissea, con imponenti statue in marmo tutt’ora conservate nel Museo Archeologico Nazionale della città. All’epoca dei ritrovamenti, metà anni cinquanta, gli abitanti di Sperlonga si mobilitarono affinché quel patrimonio artistico rimanesse nel luogo in cui era stato trovato, fino ad ottenere la costruzione del museo. Rimangono visibili anche alcuni resti dell’abitazione.

Con la caduta dell’impero romano gli abitanti del luogo sentirono l’esigenza di arroccarsi sullo sperone per proteggersi in particolare dalle continue incursioni dei corsari, motivo per cui vennero realizzate anche torri di avvistamento alcune delle quali sono rimaste intatte fino ai nostri giorni, tra cui Torre Capo Vento e Torre Truglia con un suggestivo belvedere.. Tuttavia fu solo nel Settecento e nell’Ottocento che assunse la forma del borgo attuale, con i suoi palazzi signorili e le sue chiese. Passeggiando per i suoi vicoli stretti si procede alla scoperta di angoli caratteristici e scorci emozionanti e fra una bottega d’oreficeria, una di ceramiche e gli altri piccoli negozietti di artigianato locale, ci si imbatte in affascinanti murales multicolore che narrano episodi delle invasioni barbariche. Di sera le vie, la piazza, i ristoranti e i vari locali del borgo si riempiono di vacanzieri che si trastullano, conversano e passeggiano in assoluto relax e poi per gli amanti del divertimento, al di fuori delle mura, discoteche e locali notturne aprono le porte, accendono la musica e riempiono di luci la notte.

Di giorno si scende ai piedi del borgo lungo le spiagge dai nomi caratteristici: da una parte Fontana, Canzatora, Salette, Bonifica che si allungano fino a Terracina. Al di là del paese la spiaggia di Angolo, con la grotta di Tiberio , la costa di Bazzano e in fine la spiaggia delle Bambole su cui si affaccia una grotta. La spiaggia, bassa e sabbiosa, è lambita da un mare limpido e cristallino. Sperlonga nel 2007 ha ricevuto ufficialmente la Bandiera Blu della Fee, simbolo di alta qualità delle acque e dei servizi ai turisti e per la stagione 2008 tre vele bianche da Lega Ambiente.

Sperlonga vanta una lunga tradizione ricettiva. Con la costruzione della litoranea Terracina-Gaeta, aperta nel 1957, la città cominciò infatti a farsi conoscere uscendo dal suo secolare isolamento anche grazie ai ritrovamenti archeologici e ad un personaggio d’eccezione quale Raf Vallone, che per primo si innamorò del posto attirando gli occhi dei vip su questo angolo meraviglioso di costa. Chi desidera soggiornare in questa località turistica può scegliere fra una gran varietà di strutture ricettive, per tutti i gusti e per tutte le esigenze. Accanto ad alberghi storici che hanno fatto la storia di Sperlonga e che si affacciano direttamente sul mare sono nati negli ultimissimi anni anche alberghi nuovissimi e moderni, alcuni di questi più arretrati seppure ancora vicinissimi al mare, immersi nel verde o circondati da ulivi, dotati di ogni comfort e servizi, alcuni mettono a disposizione degli ospiti anche piscina, vasca e doccia idromassaggio, beauty & fitness center e poi ancora si può scegliere fra un appartamento o un bed and breakfast o qualche giorno in campeggio.
Sperlonga negli ultimi anni ha lavorato per offrire ai suoi ospiti servizi sempre migliori a partire dalle aree parcheggio che sono state spostate dal lungo mare, dove si è preferito il verde, per realizzare nuove zone di sosta fra cui la più importante il parcheggio sotterraneo multipiano del centro storico che ospiterà 168 auto, sovrastato da un’ampia terrazza, evocazione architettonica ben riuscita del ponte di una nave che si affaccia sulla spiaggia di Ponente e sulla grotta di Tiberio. Molto elegante anche la nuova zona urbanistica ‘Nuova Sperlonga’ che si snoda intorno a ‘Strada Parco’, lungo viale sfruttato come area parcheggio ma reso interessante dallo spettacolare parco d’ulivi secolari ricreato su tutta la lunghezza.
Per i turisti si è puntato non solo su servizi e luoghi di svago tra cui nuovi ristoranti , pizzerie e negozi per lo shopping, ma anche sui momenti di intrattenimento puntando su nuovi eventi a Sperlonga tra cui Sapori di Mare , ‘Golf sull'acqua’, ‘Sperlonga Jazz Minifestival’ svoltisi nel mese di giugno ed altri appuntamenti ancora da venire.

Pubblicato: 29/06/2008 Letto: 11912 volte