Visitare Spello ed Assisi

Umbria

Spello

Il piccolo comune è una splendida testimonianza dell`architettura romana del periodo Augusteo. Circondata da antiche mura, le cui sei porte originarie sono arrivate a noi praticamente intatte, Spello conserva anche dei resti di un anfiteatro, datato a partire dal I sec.d.C., originariamente parte di un complesso edilizio più ampio, usato per spettacoli pubblici e celebrazioni religiose. Insieme all`anfiteatro e alle antiche mura sono inoltre visibili anche l`acquedotto ben conservato e un gran numero di iscrizioni romane. Ma Spello non è solo testimonianza della cultura romana, poichè le diverse epoche storiche hanno arricchito Spello di bellissime opere architettoniche, cosicché oltre alla spettacolare Porta Consolare con i suoi tre archi, il turista può ammirare chiese di epoca medievale e rinascimentale. Spello è una cittadina davvero godibile e al viaggiatore curioso che si addentra per le viuzze e i vicoli del centro storico offre degli angoli e degli scorci meravigliosi. Nelle vicinanze è possibile visitare anche la bellissima Villa Fidelia conosciuta per il suo parco, che ospita il Museo di Spello. Uno degli eventi più conosciuti ed apprezzati di Spello è l`Infiorata del Corpus Domini, che viene ripetuta ogni anno a Giugno. In questa occasione l`intera cittadina coopera nella creazione di stupendi quadri raffiguranti temi religiosi, creati direttamente sulla pavimentazione delle vie della Spello antica e realizzati esclusivamente con petali di fiori freschi. Durante i giorni precedenti si raccolgono i fiori di cui si prelevano e conservanoi petali, dividendoli per tipo e colore. Durante la notte del sabato precedente la domenica del Corpus Domini vengono disegnati e riempiti di colore i moltissimi quadri sparsi per tutte le vie del centro. Uno spettacolo davvero suggestivo.
------------------

Asissi
Il viaggiatore che si avvicina ad Assisi percorrendo la strada centrale umbra, alzando lo sguardo verso la cittadina non può che rimanere incantato dallo spettacolo meraviglioso che gli appare davanti agli occhi, la Basilica di S.Francesco, una delle più belle opere architettoniche dell`Umbria, che con le sue moltissime arcate sembra incastonata nella roccia del monte Subasio. La città di Assisi ha origini antichissime che risalgono probabilmente all`epoca etrusca. Successivamente subì l`influenza e venne dominata da diverse culture e popolazioni. Fu governata dall`Impero romano; dopo la caduta dell`Impero fu occupata e dominata da Goti e Longombardi per divenire poi un comune indipendente. Negli anni seguenti fu controllata dal papato, poi dalle signorie e poi ancora dal papato, sotto il governo pontificio di Papa Paolo III. Nel diciannovesimo sec. Assisi si unisce al nasciente regno d`Italia. La città di assisi è famosa soprattutto per aver dato i natali ad uno dei Santi più famosi nel mondo, S.Francesco, il frate dei poveri. S.Francesco era figlio di un ricco commerciante e appartenente alla ricca classe borghese. Dopo aver condotto un`agiata vita mondana, durante una malattia Francesco ha una visione. Da quella esperienza dipende la sua scelta di rinunciare alla sua posizione sociale e a tutte le sue ricchezze, per dedicarsi ad una vita semplice e povera,che lo porta prima a predicare la parola di Cristo in giro per il mondo e poi ad una fase più contemplativa, fatta di preghiera e meditazione. I suoi discepoli diffonderanno i suoi insegnamenti fra tutte le genti, rendendolo forse il santo più popolare e amato. Assisi è una città molto bella da visitare con le sue tante opere d`arte da visitare: la Rocca Maggiore, il Tempio di Minerva, l`Anfiteatro romano,la Basilica di S.Francesco, la Basilica di S.Chiara, la Basilica di S.Maria degli Angeli, Eremo delle carceri ed altri luoghi sacri e non.

Pubblicato: 26/05/2006 Letto: 11772 volte