Alla scoperta del Santuario di San Rocco e delle fonti miracolose di Ardola di Zibello (Parma)

Emilia Romagna

La primavera porta nuovi itinerari nelle terre di Verdi, Guareschi e del culatello di Zibello.
Alla scoperta del sentuario di San Rocco e delle fonti miracolose di Ardola di Zibello

Coloro che amano trascorrere le giornate estive e primaverili alla scoperta degli angoli meno noti, ma particolarmente suggestivi, d’Italia hanno quest’anno una nuova e speciale opportunità. Quella di andare alla scoperta del settecentesco Santuario di San Rocco, nella frazione di Ardola di Zibello, impreziosito dalla presenza delle fonti di acqua miracolosa. Un luogo sacro di grande importanza, costruito in seguito agli eventi prodigiosi del 1746, attribuiti alla grazia di San Rocco, ancora oggi testimoniati dalla presenza dei pozzi ricavati nel luogo in cui sgorgarono le sorgenti miracolose.
Dopo un lungo periodo di incuria, grazie ad un gruppo di instancabili volontari, per il Santuario ed i pozzi è iniziata un’accurata opera di restauro e valorizzazione. Opera che è tuttora in corso e che sta portando a significativi, inattesi risultati. La Bassa Parmense, terra famosa per le eccellenze enogastronomiche, culturali e monumentali, patria di personaggi quali Giuseppe Verdi e Giovannino Guareschi, si arricchisce così di un nuovo, inedito itinerario religioso e culturale.
Grazie all’attività dei volontari, il Santuario di San Rocco e le fonti di acqua miracolosa, sono visitabili tutti i giorni, su appuntamento.
Il Santuario è aperto anche a gruppi di preghiera, parrocchie, oratori e singole persone che vogliono trascorrere e condividere, fra le sue mura, momenti di preghiera; è anche dotato di un’ampia ed accogliente area verde (oltre che di un piccolo campo da gioco) particolarmente indicata per coloro che vogliono trascorrere una giornata all’insegna della tranquillità e del relax in mezzo alla campagna parmense. E’ inoltre fornito dei servizi di acqua, energia elettrica e servizi igienici al fine di garantire una buona ospitalità.
Il Comitato San Rocco, che si prende cura della storica struttura, è inoltre a disposizione degli interessati dando indicazioni sui ristoranti tipici e sulle strutture ricettive, mettendo a disposizione anche un apposito servizio di prenotazione.
Una “tappa” inedita e suggestiva, tutta da scoprire, questa al Santuario di Ardola di Zibello, che si inserisce alla perfezione negli altri percorsi già collaudati della Bassa Parmense, dando un’occasione in più per trascorrere intere giornate sul Grande fiume, andando alla scoperta di prodotti tipici, emergenze architettoniche ed eventi turistici e culturali.


Per informazioni e : 052499537, 3386931689 e 3402499355 oppure scrivere a comitatosanrocco.ardola@virgilio.it.

[ Autore: Comitato San Rocco ] Pubblicato: 03/03/2008 Letto: 16754 volte