Agriturismo poggio ai mandorli

Panoramica

Tipologia: Agriturismo
Indirizzo: Greve in chianti, Via della case sperse, 43
Responsabile: francesco trambusti
Animali: Non ammessi
Posizione: Campagna

La tenuta Poggio ai mandorli e' stata recentemente acquistata dalla famiglia Trambusti, la quale opera nel settore vinicolo dal 1934.
La tenuta si trova nel cuore del Chianti Classico nella localitÓ di Strada in Chianti,nel comune di Greve quest'ultima da sempre considerata la piccola capitale del Chianti.
Situata ad una altezza di 350 metri dal livello del mare vanta nel suo complesso 52 ettari di terreno di cui 15 coltivati a vigneto chianti classico e 20 ettari ad oliveto il restante Ŕ zona boschiva delle piu' suggestive dove Ŕ possibile fare delle bellissime passeggiate completamente immersi nella natura.
Dalle vigne vengono prodotti vino Chianti Classico Gallo Nero,vino rosso igt invecchiato in barrique"Supertuscan" e Vin Santo del Chianti classico.
Dalle circa 1900 piante di olivo si ottiene un pregiatissimo olio di oliva extravergine igp.

Cenni storici della zona del Chianti

Con gli etruschi inizia la storia della regione del chianti (anche il toponimo e' di origine etrusca) e' una mini regione tra Firenze e Siena caratterizzata dalle morbide colline coltivate a vigneti ed a loro si attribuisce l'introduzione della coltura della vite e la produzione del vino.
Furono i Romani che nel III sec.a.C. si sostituirono agli etruschi inserendosi nella zona chiamata Saena Julia. Nel 715 il re longobardo liutprando assegna al vescovo di Arezzo le terre che poi nel 853 passarono a Siena. Nel x sec. i marchesi di Toscana divisero la regione del Chianti in vari feudi distribuiti ai vassalli e ai diversi ordini religiosi, con Papa Gregorio VII i feudi vengono posti sotto il diretto controllo della Chiesa di Roma.
All'epoca dei conflitti tra Siena e Firenze,il Chianti e' spesso terreno di battaglia tra le milizie delle due citta'. Nel 1250 la Repubblica Fiorentina diede vita alla lega del Chianti che comprendeva 70 popoli e aveva come capoluogo Radda.
Nel 1555 ,con la caduta di Siena, si conclude lo scontro per il controllo del territorio ed il chianti passa definitivamente sotto Firenze condividendone il destino .
Negli anni di tranquillita' si sviluppa la produzione vinicola e si affina sempre piu' fino a arrivare ai tempi odierni .La regione del Chianti e' oggi tradizionalmente divisa in Chianti fiorentino (dove ricade il comune di Greve in Chianti)e in Chianti Senese.Posizione di rilievo Ŕ oggi tenuta dal conosorzio del gallo nero nato nel 1924 da un gruppo di 33 produttori.
Nel 1967 il chianti classico ottiene il riconoscimento di DOC e nel 1984 il disciplinare lo promuove a DOCG divenendo uno dei vini piu' importanti della nostra nazione.

Posizione

Contatta senza impegno via email

Salva dati per altre richieste